chiacchiere tra salato e cioccolato

Le mie prime chiacchiere con ricetta infallibile

Fotor_151756624771226
le mie prime chiacchiere

In questi giorni i blog di cucina pullulano di goduriose ricette di carnevale di tutti i tipi e con tutti i ripieni del mondo. E pullunano più di tutto di chiacchiere o cenci che dir si voglia.

E mo’ io come ve lo confesso che non ho mai fatto le chiacchiere in vita mia? Essendo prerogativa delle nonne (delle cui porzioni vi ho più volte parlato) umanamente sarebbe stato inimmaginabile aggiungerne altre.

Quest’anno, nonostante l’inondazione che a giorni ci coinvolgerà, mi sono decisa a cimentarmi in questa prova. L’occasione è stata una cena a casa di amici con capofamiglia chef (quando si dice volersi male 😜). La ricetta l’ho beccata su un libro di ricette tradizionali a firma Pane degli angeli e mi è stata venduta come infallibile (perché non mi conosce).

Fotor_151756647699212

Ingredienti per 90 chiacchiere

Per l’impasto
300 gr di farina
75 g di frumina
75 g di zucchero a velo
1 pizzico di sale
1 bustina di vanillina
2 uova
2 cucchiai di grappa
50 g di burro freddo
1/2 busta di lievito

Per friggere olio di semi di arachidi
Per cospargere zucchero a velo

Setacciare sul piano del tavolo la farina mescolata con la frumina. Al centro del mucchio praticare una buca e mettervi lo zucchero a velo, il sale, la vanillina, le uova, la grappa. Lavorare gli ingredienti incorporando parte della farina, fino a formare un impasto denso; quindi aggiungere il burro freddo a pezzettini e da ultimo il lievito ed incorporare la farina rimanente. Impastare il tutto rapidamente con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio.
Dividere l’impasto in tre parti e stenderle, una dopo l’altra, in sfoglie sottilissime delle dimensioni di 30 x 50 cm circa ciascuna.
Con la rotellina tagliare le sfoglie in rettangoli larghi 5 cm e lunghi 10 e praticare un taglietto al centro.
Friggere in abbondante olio bollente e girare in modo che diventino dorate su tutta la superficie. Toglierle dall’olio e lasciarle sgocciolare su carta assorbente.
Farle raffreddare e cospargere di zucchero a velo.

Giudizio dello chef positivo con mega soffiata: la prossima volta tirero’ l’impasto con la macchinetta della pasta per farlo venire super sottile 😉.



4 thoughts on “Le mie prime chiacchiere con ricetta infallibile”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: