muffin con banane, noci e gocce di cioccolato… e l’emozione del mio primo contest

Muffin banane noci e gocce di cioccolato
questa è la foto con cui partecipo al contest

E con questi muffin banana noci e gocce di cioccolato partecipo al mio primo contest. Proprio così… Io che non ho mai vinto neanche alla tombola, nemmeno un ambo piccolo piccolo. Eppure, quando mi è passato sotto gli occhi l’invito per l’iscrizione con il regolamento, mi sono detta ”perché no?”. E poi il tema è il Natale, ed io adoro il Natale. Anche se devo dire che non sono di quelle persone che si calano nel mood natalizio già a novembre. Quel pizzico di eccitazione che mi ha dato l’idea di mettermi in gioco mi ha  però spronata ad alzare anticipatamente la serranda dei friccicorii festivi.
Però… Con cosa partecipare? Giacché la mia vittoria è altamente improbabile, presentare un piatto in pompa magna con angeli che suonano le trombe dell’eccellenza e adorno dei fili dorati della perfezione mi sembrava fuori luogo, oltre che non rispondente alle mie reali capacità. Così ho optato per qualcosa che mi somigli e che somigli al mio modo di vedere il Natale: semplice, famigliare, intimo, cioccolatoso e… Rosso.

Fotor_151155946776953

Muffin alla banana noci e gocce di cioccolato.
Ingredienti
Farina 270 gr
Latte ps 120 ml
olio di semi 100 ml
zucchero 80 gr
uova 2
1 bustina di vanillina
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 bustina lievito per dolci
2 banane
Una decina di noci sgusciate 
Gocce di cioccolato a piacere

Sbattere le uova in una ciotola. Schiacciare le banane con una forchetta ed aggiungerle alle uova. Unire l’olio, lo zucchero e la vanillina e mescolare bene.
Incorporare la farina setacciata con il lievito ed il bicarbonato; aggiungere il latte. Mettere nell’impasto le noci e le gocce di cioccolato.
Riempire i pirottini non completamente (sotto l’orlo). Cuocere 30 minuti a 180 gradi.

muffin alla banana noci e gocce di cioccolato
muffin natalizi

Se avrete voglia di sostenere la mia foto nel contest – se dovessi passare le selezioni – a partire dal 1 dicembre metterò qui il link per il voto 😉 (bastera’ mettere like alla mia immagine. Alla mia eh… Non a quella degli altri 😜😜😜). Restate connessi.

io, te e le camille non proprio camille

muffin al cioccolato (e i se si potesse tornare indietro…)

20170917142118_IMG_3264

Ho addosso una sensazione di triste nostalgia mista a rimpianto.

E’ quella roba che ti lascia il pensiero delle cose vissute che non possono ritornare, delle frasi non dette e delle cose dette e fatte che però sarebbe stato meglio non dire e non fare; dei ”dai ci organizziamo per vederci” buttati lì troppe volte per poi perdere l’occasione vera; dei momenti in cui avrei dovuto esserci e invece ero assorta in altro e dell’opportunità di rimediare che non riesco più a cogliere.
Per distogliermi da questo snocciolare di pensieri mi sono impegnata a scattare delle foto luminose ed allegre. Ho impostato la macchina in modo da raccogliere più luce possibile smanettando con iso, diaframma e tutti quei geroglifici lì: sia mai che quella luce – per chissà quale miracolosa proprietà transitiva – mi salti dentro.
Che poi l’oggetto sia un muffin al cioccolato, dunque con note proprietà terapeutiche, è puro caso, giuro.

Anche  questa volta ho usato il bimby.

20170917140157_IMG_3243

Ingredienti: 200 g di farina, 180 g di  zucchero, 1 bustina di lievito vanigliato per dolci, 150 ml di latte, 2 uova, 60 g di cacao amaro, 50 g di burro a temperatura ambiente, 40 g di gocce di cioccolato fondente.
Preparazione:
sciogliere il burro a 90 gradi velocità 2 per 40 secondi e lasciare raffreddare.
Unire il latte e le uova: 20 secondi velocità 3; aggiungere farina, zucchero, cacao, lievito e le gocce di cioccolato. Impastare 2 minuti.
Imburrare ed infarinare gli stampini per i muffin e riempirli per 2/3. Infornare a 180 gradi per 15/20 minuti.

Ps. Amico mio che sei stato tra i primissimi sostenitori e followers di questo blog: tornerai a leggermi… E torneremo a chiacchierare, scherzare e battibeccare. Lo so per certo, perché sei forte. E mi regalerai la ricetta che mi avevi promesso. Ti aspetto… Con tutto il bene che posso…

io, te e le camille non proprio camille

20170913143200_IMG_3157

Ed anche la scuola – ultimo tassello per la ricomposizione della frenetica routine famigliare – è iniziata; il dolce far niente è solo un altrettanto dolce ricordo.
Ho provato una leggera stretta al cuore nell’accompagnare il mio ometto nella classe seconda.

Quanto cresci in fretta e quanta tenerezza la tua emozione. Ti ho fatto strada al banco per aiutarti con lo zaino più pesante di te e sono scappata via. Mi sono voltata un attimo e i nostri occhi si sono incrociati. Quando sei agitato hai quel tuo modo di spiare da sotto la testa china…

Avevi lo stesso sguardo quando ti ho conosciuto in casa famiglia, me lo ricordo bene: il sopracciglio​ inarcato, la testa bassa e gli occhi in su… La diffidenza mista a curiosità e spavento tutto concentrato in dieci mesi di bambino.

Oggi che il ghiaccio del primo giorno scolastico è rotto hai di nuovo l’aria furbetta e scanzonata di sempre. Mi chiedi se prepariamo assieme la merenda per la scuola, quella che ”somiglia alla camilla ma che non è proprio proprio uguale né per forma né per sapore”. E certo che si, vita mia, che la prepariamo. Che poi con il bimby ci mettiamo un attimo.

Ingredienti: 200 g di carote, 150 g di zucchero di canna, 2 uova, 100g di olio di semi, 100 g di latte, 300 g di farina, 1 bustina di lievito, 50 g di mandorle, un pizzico di sale.
Inserire nel boccale lo zucchero: 10 secondi a velocità 6; aggiungere le mandorle e tritare 20 secondi a velocità 6/7; inserire le carote: 20 secondi a velocità 7. Aggiungere le uova, l’olio, il latte, la farina ed un pizzico di sale: 1 minuto a velocità 7; mettere il lievito: 10 secondi a velocità 7. Riempire i pirottini (ma non completamente). Mettere in forno per 15/20 minuti a 180 gradi.