pesto di zucchine e menta: ciò che resta del mio giardino.

il glicine del mio giardino

Pesto di zucchine e menta, tanta tanta menta.

Questa primavera ha trovato impreparato il mio giardino che è assolutamente inguardabile (a parte glicine e rose che mi riempiono di orgoglio). Colpa delle avverse condizioni metereologiche – almeno me la racconto così – che non hanno lasciato tregua per un’opera di giardinaggio ricostituente; colpa anche – ebbene sì – della mia incapacità di badare al verde; colpa soprattutto – e questo non è di grande aiuto al mio pollice non sempre verde – delle grosse buche che la mia enorme cucciola (Nanà, di secondo nome “Ruspa spietata”) scava a destra e a manca. Rimproverata, ripetuto “no” con tono perentorio quelle tremila volte, ma non c’è verso. Alcune delle voragini che fa hanno anche il sapore amaro del dispetto, dal momento che sono accompagnate dalla nobile arte dell’estirpazione della pianta e collocazione di ciò che resta sul tappetino di fronte casa. Accettasi consigli: come conciliare il giardinaggio con un pastore tedesco di poco più di un anno che se ne va in giro tutto il giorno con il muso sporco di terra?

pesto di zucchine e menta

In cotanta desolazione non ha ancora trovato posto neanche il basilico, che di solito di questi tempi abbiamo già dimorato da qualche parte. E’ per questo che, alla richiesta del piccolo aiutante della pasta al pesto per il pranzo, mi sono dovuta inventare un’alternativa con quanto la casa fornisce: zucchine e tanta, ma proprio tanta, menta, che – come ha tenuto a precisare mio marito smorzando il mio manifestato entusiasmo circa la mia bravura a tenermi salva almeno questa pianta (che buttala via in tempi estivi e di sporadiche voglie di mojito) – è infestante, quindi crescerebbe a dismisura anche se non la guardassi.

Pesto con zucchine e menta.

Ingredienti

  • 2 zucchine
  • una ventina di foglie di menta
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • sale
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 30 g mandorle
  • 1 spicchio di aglio

Tagliare le zucchine grossolanamente. Farle bollire in abbondante acqua salata per cinque minuti. Scolarle e metterle nel frullatore. Lavare la menta, asciugarla delicatamente ed unire alle zucchine.

Aggiungere le mandorle, l’aglio ed il parmigiano. Frullare. Versare l’olio ed emulsionare. Il vostro profumatissimo pesto di zucchine e menta è pronto.

pesto di zucchine e menta



8 thoughts on “pesto di zucchine e menta: ciò che resta del mio giardino.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: